Come curare la cellulite con il laser: le nuove frontiere della medicina estetica

Gli specialisti della bellezza che resiste al tempo.

Non è un caso che come curare la cellulite” sia un argomento largamente ricercato su Google. Questa patologia (perché di patologia vera e propria si tratta!) è uno dei problemi con un risvolto estetico più odiati e frequenti, specialmente fra le donne.

Esistono molte tecniche non chirurgiche che possono aiutare a combattere la cellulite: oggi parliamo di quella laser!

Cellulite: che cos’è questa patologia?

La pannicolopatia edematofibrosclerotica o cellulite è un disturbo degenerativo del tessuto sottocutaneo (pannicolo adiposo) che visivamente si presenta come piccoli edemi e avvallamenti sulla pelle, la cosiddetta “buccia d’arancia”.

In linea generale, è una patologia che ha alla base svariate cause legate allo stile di vita, alla dieta, alla propensione genetica o a altre problematiche ormonali o vascolari.

Può succedere, ad esempio, che una persona che segue una dieta equilibrata ed effettua sport in maniera regolare sia comunque soggetta alla patologia; i fattori scatenanti possono essere legati a disfunzioni del microcircolo, ad una forte propensione alla ritenzione idrica, ma anche allo stress o alla sedentarietà.

Come mai si manifesta la “buccia d’arancia”?

Il tessuto posto sotto la cute (pannicolo adiposo) è una riserva di energia, e il suo sviluppo dipende dal metabolismo e dal bilancio calorico della persona. Quando il bilancio calorico si abbassa, grazie ad un aumento dell’attività fisica o da cambiamenti nella dieta, questa riserva tende a diminuire. Al contrario, quando il bilancio calorico si alza, magari per maggiore sedentarietà, essa aumenta.

Quando la circolazione sanguigna o linfatica non funziona in modo corretto, le cellule che compongono il pannicolo adiposo rimangono intrappolate nei tessuti circostanti, richiamando altra acqua, occupando così lo spazio a disposizione e bloccando ancora di più il microcircolo. Ecco che il tessuto non si presenta più, visivamente, come compatto e sodo ma come un insieme di agglomerati adiposi, la famosa “buccia d’arancia”.

Curare la cellulite: Medicina Estetica e abitudini sane

come-curare-la-cellulite-12La Medicina Estetica ci fornisce svariate tecniche e trattamenti per contrastare e curare l’azione della cellulite, apportando miglioramenti estetici, sì, ma anche funzionali.


Ogni trattamento deve essere necessariamente accompagnato e aiutato con un miglioramento anche delle abitudini alimentari e dello stile di vita della persona: effettuare dell’attività fisica in modo regolare e preferire cibi ricchi di proprietà aiutano non solo nella battaglia contro la cellulite, ma anche il corpo in generale!

Curare la cellulite con il laser

Endolaserlift è uno strumento utilizzabile per varie terapie nell’ambito della Medicina Estetica. Nel trattamento della cellulite esso apporta benefici in pochissimo tempo, con un’azione che inizia a fare effetto immediatamente dopo la seduta e raggiunge i massimi risultati a 3, 4 mesi dal trattamento.

Curare la cellulite con il laser, trattamento e risultati

Questo strumento sfrutta l’azione di una sottilissima fibra ottica, che misura 0,2 o 0,3 millimetri di diametro e viene inserita appena sotto la cute. Il medico effettuerà poi dei movimenti a raggiera così da direzionare l’azione del laser in maniera completa. Il laser, per effetto del calore, elimina il tessuto adiposo in eccesso e distrugge i setti fibrosi,eliminando l’effetto a buccia d’arancia. 

Il trattamento è minimamente invasivo, si esegue in anestesia locale e dura circa 60 minuti.Il paziente potrà poi riprendere le sue attività quotidiane senza problemi. 

Contattaci per maggiori informazioni o per prenotare un appuntamento!


SCRIVICI

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Regala benessere al tuo corpo

Contattaci e richiedi un appuntamento

×